Sab 02 Marzo 2024

Bomba d'acqua a Palermo, automobilisti in fuga dai veicoli a nuoto. Due vittime in un'auto sommersa, due bambini ricoverati in ipotermia

Notizie dal webBomba d'acqua a Palermo, automobilisti in fuga dai veicoli a nuoto. Due vittime in un'auto sommersa, due bambini ricoverati in ipotermia

Mentre è ancora in corso il nubifragio si scatena la polemica politica. Salvini: «Orlando pensa solo agli immigrati». L’amministrazione: «La bomba d’acqua non era stata preannunciata», Alluvione a Palermo, cosa ha causato il disastro: la spiegazione del meteorologo E ‘andato avanti per tutta la notte il lavoro delle squadre dei vigili del fuoco che stanno prosciugando dall’acqua il sottopasso della circonvallazione di Palermo, all’altezza dell’ex Motel Agip, alla ricerca di eventuali dispersi dopo la bomba d’acqua che ieri pomeriggio si è abbattuta sulla città. Secondo quanti ha riferito un testimone due persone sarebbero rimaste intrappolate all’interno di un’auto completamente sommersa dall’acqua, anche se fino ad ora agli organi di polizia non è stata presentata alcune denuncia di scomparsa. Palermo il giorno dopo il nubifragio: le auto intrappolate dal fango Non ci sono corpi nell’auto bianca, una Seat Leon, i vigili del fuoco intorno alle 10.30 hanno ripescato dal sottopasso di viale Regione Siciliana all’altezza di via Leonardo Da Vinci. L’auto che dal colore e dalle dimensioni poteva essere quella descritta dal testimone (un camionista che avrebbe visto un’utilitaria bianca inabissarsi nel sottopasso con dentro un uomo e una donna), è stata controllata e non ci sono tracce dei due presunti dispersi. Il bilancio della bomba d’acqua è pesantissimo: oltre duecento auto distrutte dalla furia dell’acqua, due sottopassi ridotti ad una distesa di fango, squadre di vigili del fuoco e della protezione civile al lavoro per togliere l’acqua con le idrovore. Alluvione Palermo, le immagini choc: la strada è un fiume di fango che inghiotte tutto: salve solo le auto sul cavalcavia Cosa è successo Ieri mattina i subacquei pescavano nel mare placido di Palermo insieme con i bagnanti, sotto un cielo azzurro attraversato da poche nuvole . Nel pomeriggio i sommozzatori (dei vigili dei fuoco, questa volta) si immergevano nelle strade della città per liberare gente intrappolata nelle macchine dopo una bomba d’acqua spaventosa che nessuno aveva segnalato. Non pioveva così a luglio a Palermo dal 1797“ Continua a leggere su: Lastampa.it

Strage Erba, si torna in aula il 16 aprile. Il pg: “Revisione inammissibile”

(Adnkronos) – Un processo con “suggestioni mediatiche” che nell’ultimo atto perde, a sorpresa, i suoi protagonisti: prima che la pubblica accusa torni a...

Meloni a Washington, punto stampa non era programmato

(Adnkronos) – “Il punto stampa del Presidente Meloni a Washington non è mai stato programmato per la necessità di partire per il Canada...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!