Sab 20 Aprile 2024

Con il 50 per cento delle schede scrutinate, i “sì” alle modifiche costituzionali volute da Putin sono oltre il 76 per cento

Notizie dal webCon il 50 per cento delle schede scrutinate, i "sì" alle modifiche costituzionali volute da Putin sono oltre il 76 per cento

La Commissione elettorale centrale russa ha fatto sapere che il 50 per cento delle schede del referendum sugli emendamenti costituzionali voluti da Vladimir Putin è stato conteggiato e che oltre…, La Commissione elettorale centrale russa ha fatto sapere che il 50 per cento delle schede del referendum sugli emendamenti costituzionali voluti da Vladimir Putin è stato conteggiato e che oltre il 76 per cento degli elettori ha votato a favore. Secondo i risultati parziali, il 22,93 per cento dei votanti è invece espresso contro le modifiche. L’affluenza è stata quasi del 65 per cento. Nella riforma, tra i cambiamenti più importanti c’è quello che annulla il vincolo del doppio mandato presidenziale consecutivo, cosa che permetterebbe a Putin – nel caso in cui riuscisse a farsi rieleggere – di governare fino al 2036, cioè fino a quando avrebbe più di 80 anni. La settimana di voto popolare si è conclusa da poco. Il voto si è svolto sia attraverso un portale online, sia in presenza ai seggi. Nel voto online più del 62 per cento degli elettori della regione di Mosca ha votato a favore delle modifiche mentre il 37,67 per cento ha votato contro. A Nižnij Novgorod, l’altra regione dove è stato possibile votare online, gli emendamenti sono stati approvati dal 59,69 per cento degli elettori e respinti dal 40,31 per cento. La riforma costituzionale prevede diverse modifiche, le più grandi da quando la Russia ha smesso di far parte dell’Unione Sovietica. Tra le altre cose, contiene emendamenti per esplicitare e rafforzare il divieto ai matrimoni tra persone dello stesso sesso, per far sì che i russi sono riconosciuti come il gruppo etnico che fondò la nazione, per riconoscere formalmente la Russia come stato successore dell’Unione Sovietica e per aggiungere una serie di riferimenti alla fede in Dio (la Russia è un paese a ortodossa cristiana). Ci sono inoltre emendamenti che, se definitivamente approvati, potrebbe consentire alla Russia di rafforzare il controllo sulla Crimea, penisola ucraina annessa al, Continua a leggere su: Ilpost.it

“Cancellato monologo Scurati sul 25 aprile, il post di Bortone: “Sgomento”

(Adnkronos) – “Come avrete letto nel comunicato stampa, nella puntata di questa sera di ‘Che sarà’ era previsto un monologo di Antonio Scurati...

Usa, morto uomo che si è dato fuoco fuori da tribunale processo Trump

(Adnkronos) – E’ morto l’uomo che ieri si è dato fuoco fuori dal tribunale di New York dove è in corso da lunedì...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!