Mer 17 Aprile 2024

Coronavirus, quasi 50 mila i contagiati sul lavoro secondo l'Inail, gli infermieri i più colpiti. A Bergamo il maggior numero di decessi

Notizie dal webCoronavirus, quasi 50 mila i contagiati sul lavoro secondo l'Inail, gli infermieri i più colpiti. A Bergamo il maggior numero di decessi

Rilevazioni Inail al 30 giugno: 956 contagiati in due settimane. Bergamo resta la provincia che paga il prezzo più alto in termini di vite umane. Otto vittime su dieci sono…, Dalle rilevazioni del ministero del Lavoro emergono oltre 1000 imprese su 6000 non hanno rispettato le misure per evitare la diffusione del contagio. Rilevazioni Inail al 30 giugno: 956 contagiati in due settimane. Otto vittime su dieci sono maschi di FQ | 20 Luglio 2020 La verifica sul rispetto delle regole anti-contagio, messe a punto nel protocollo sulla sicurezza, ha portato a condurre controlli su 6.046 imprese, che occupano complessivamente poco meno di 142 mila lavoratori. Tra queste 1.184 imprese sono risultate irregolari e per 286 è stata disposta la sospensione dell’attività. Sono state inoltre erogate sanzioni per 1.273.600 euro. Questo l’esito delle attività ispettive illustrato nel corso della riunione in tema di sicurezza tra il ministero del Lavoro e le parti sociali. QUASI MILLE CONTAGI IN DUE SETTIMANE: Questa mattina l’Inail aveva comunicato che le persone contagiate Covid sul luogo di lavoro sfiorano quota 50 mila. Dato che fotografa la situazione al 30 giugno scorso ed evidenzia un incremento dei contagi di 965 unità rispetto a due settimane prima. La categoria da cui provengono più segnalazioni, poco più del 40%, è quella del personale sanitario e tra questi in oltre 8 casi su 10 si tratta di infermieri. Anche per quanto riguarda i decessi è la sanità a pagare il prezzo più alto. Su 252 vittime oltre un terzo lavoravano in ospedali e strutture sanitarie. Tra le categorie che registrano più casi letali seguono i servizi di vigilanza, pulizia, call center, il settore manifatturiero (addetti alla lavorazione di prodotti chimici, farmaceutici, alimentari), le attività di alloggio e ristorazione, il commercio e il trasporto e magazzinaggio. Nell’82% dei casi le vittime sono maschi, con un’età media dei deceduti di 59 anni. Prendendo in considerazione il totale delle infezioni di origine professionale segnalato all’Inail, il rapporto tra i generi, Continua a leggere su: Ilfattoquotidiano.it

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

(Adnkronos) – La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo cambia da oggi con l’arrivo del maltempo tra freddo, pioggia, vento e...

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

(Adnkronos) – Israele deciderà se e come rispondere all’attacco dell’Iran. Gli Stati Uniti, però, non vogliono un’escalation nella regione. E’ il messaggio che Washington...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!