Mer 17 Aprile 2024

Davide Acito: «Il virus non ha fermato Yulin. E noi abbiamo continuato a salvare cani »

Notizie dal webDavide Acito: «Il virus non ha fermato Yulin. E noi abbiamo continuato a salvare cani »

L’attivista italiano che libera gli animali destinati al macello: «Il governo cinese ha detto che cani e gatti sono animali d’affezione. Ma qui continuano ad essere uccisi. E non solo …, L’emergenza coronavirus non ha fermato il festival di Yulin, che di festival in realtà ha ben poco, trattandosi della più nota fiera mondiale dedicata alla carne di cane, che si svolge ogni anno a inizio estate in questa città del sud della Cina. Non l’ha fermata neppure la dichiarata volontà del governo di Pechino di porre fine al commercio di carne di cane e di gatto, che anche nei Paesi dell’estremo oriente vengono considerati sempre più animali di affezione. Ma non ha fermato neppure Davide Acito ei volontari della sua associazione Action Project Animal, che ogni anno salvano centinaia di cani, sottraendoli dai macelli prima che vengono uccisi e sezionati e trovando loro una nuova casa e una vera famiglia in Europa. «Quest’anno siamo riusciti a metterne in salvo soltanto 26 – spiega Davide, che abbiamo raggiunto proprio nei giorni caldi della polemica sulla mancata sospensione del festival di Yulin -. Ma era importante esserci e dare un segnale. Noi non ci fermiamo e non ci fermeremo fino a che sarà necessario ». Nuove famiglie La sua «missione», lui la chiama proprio così, è iniziata in solitaria alcuni anni fa. «Avevo saputo di quel che accadeva ai cani in alcune zone della Cina – racconta – e ho pensato che si deve fare qualcosa». In principio era da solo, si appoggiava ad alcuni attivisti locali e autofinanziava la sua attività. Che, sostanzialmente, consiste nel salvare i cani da morte certa, convincendo i guardiani dei macelli a lasciare uscire qualche animale o intervenendo direttamente presso gli allevatori. «Ma non compriamo direttamente gli animali – precisa Acito -, perché questo finirebbe con l’incentivarne il commercio. Aiutiamo piuttosto persone del luogo che vogliono farsi carico di quelli che scampano alla morte ». I cani recuperati dai volontari di Apa e non presi in carico, Continua a leggere su: Corriere.it

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

(Adnkronos) – La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo cambia da oggi con l’arrivo del maltempo tra freddo, pioggia, vento e...

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

(Adnkronos) – Israele deciderà se e come rispondere all’attacco dell’Iran. Gli Stati Uniti, però, non vogliono un’escalation nella regione. E’ il messaggio che Washington...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!