Mar 28 Novembre 2023

Fondo recupero, Rutte: “Soldi a fondo perduto? Solo con condizioni molto rigide ”. Ancora distanza tra i 27 nel meeting dei diplomatici

Notizie dal webFondo recupero, Rutte: “Soldi a fondo perduto? Solo con condizioni molto rigide ”. Ancora distanza tra i 27 nel meeting dei diplomatici

Il primo ministro dell’Aia ha aggiunto che “le risposte” ottenute finora dagli altri leader Ue in merito a questa sua posizione “non mi fanno sperare sulle possibilità di raggiungere un…, A pochi giorni dall’incontro con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dopo il quale le distanze tra i Paesi cosiddetti rigoristi e l’asse del Sud sulla proposta relativa al Recovery Fund, il primo ministro olandese, Mark Rutte, torna a parlare dei fondi europei per l’emergenza Covid. E lo fa affermando, in un’audizione al Parlamento nazionale, che “i sussidi” a fondo perduto “dovrebbero comportare condizioni molto rigide, questo è l’unico modo” per accettarli. Aggiungendo però che “le risposte” ottenute finora dagli altri leader Ue “non mi fanno sperare sulle possibilità di raggiungere un accordo” al vertice di venerdì e sabato. Il premier del Paese diventato principale oppositore alla proposta di fondo di recupero avanzato dalla Comissione ribadisce la propria posizione oltranzista, nel giorno in cui Italia e Spagna tornano invece a sottolineare che un accordo deve essere trovato entro luglio. Il Consiglio europeo, in programma il 17 e il 18 luglio, si preannuncia quindi molto difficile, viste le difficoltà incontrate in giornata anche dai diplomatici dei 27 Paesi, riunitisi nel consueto meeting prima dell’incontro tra i Capi di Stato e di Governo. Proprio il rappresentante dei Paesi Bassi è tornato a insistere sulla necessità di un voto all’unanimità del Consiglio sui piani nazionali di riforma da presentare e mettere in pratica per beneficiare degli aiuti del Recovery Fund. Una posizione che l’asse del Sud, con in testa il premier Conte, lo spagnolo Pedro Sanchez e il portoghese Antonio Costa, hanno cercato di ammorbidire per scongiurare paletti troppo stringenti riguardo alle riforme da mettere in campo con i soldi dell’Europa. L’asse del Sud continua però a sottolineare come anche i tempi siano importanti. “Siamo in una fase cruciale del negoziato e lavoreremo, insieme al presidente Macron e agli altri membri del percorso possa completarsi” e possa essere “finalizzato già nel, Continua a leggere su: Ilfattoquotidiano.it

L’autorizzazione a due fattori è davvero sicura? Non sempre, ecco perché

(Adnkronos) – Nell’era digitale, l’autenticazione multifattore (MFA) si rivela essenziale per proteggere l’accesso agli account. Questa metodologia, nonostante la varietà di opzioni disponibili,...

Manovra 2024, Meloni a sindacati: “Fatto il massimo”, Cgil e Uil: “Non è cambiato nulla”

(Adnkronos) – Nulla di fatto nell’incontro tra governo e sindacati sulla Manovra 2024 oggi a Palazzo Chigi. La premier Giorgia Meloni ha ribadito...

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!