Mer 17 Aprile 2024

In panchina con la valigia in mano, Pioli e l'amaro destino dei tecnici a cui vincere non basta

Notizie dal webIn panchina con la valigia in mano, Pioli e l'amaro destino dei tecnici a cui vincere non basta

Nonostante gli ottimi risultati dell’ultimo periodo l’allenatore del Milan a meno di clamorose sorprese a fine stagione sarà sostituito da Rangnick. La lista di chi ha ricevuto il benservito anche…, Com’è triste andare in panchina con la valigia in mano. Com’è dura accettare che qualcun altro raccoglierà i frutti del tuo lavoro. L’ultimo in ordine di tempo a sperimentare la scomoda situazione è Stefano Pioli: il tecnico emiliano sta provando a riportare i rossoneri in Europa ma sa già che servirà a poco. L’ad Ivan Gazidis vuole affidare la guida tecnica del Milan che verrà a Ralf Rangnick. E poco importa che Pioli, che ha preso a ottobre le redini di una squadra in crisi dopo l’infelice inizio con Giampaolo, abbia rilanciato la squadra: dopo la ripresa del campionato i rossoneri hanno vinto sei partite (tra cui quelle con Lazio e Juve ) su nove e sono ora sesti. Non basterà a Pioli per tenersi la panchina, così come probabilmente non sarebbe bastato vincere la Coppa Italia. Allegri e la Juve Se spesso gli allenatori pagano con l’esonero per non aver centrato gli obiettivi stagionali, non è però raro che ricevano il benservito anche dopo aver vinto. E ‘successo lo scorso anno a Massimiliano Allegri, che è stato esonerato dalla Juventus nonostante avesse ottenuto il quinto scudetto in cinque anni a Torino. Troppo poco per il presidente Andrea Agnelli, che coltiva ambizioni europee per la Vecchia Signora. Due finali di Champions perse con Barcellona e Real Madrid non posson bastare. Massimiliano Allegri Il Real non aspetta E proprio alla Casa Blanca si è perso il conto degli allenatori che, pochi giorni o settimane dopo aver arricchito la bacheca delle Merengues, sono stati messi alla porta. Il primo fu José Villalonga, che nel lontano 1957 vinse Liga, Coppa dei Campioni e Coppa Latina ma non ottenne la riconferma da parte del presidente Santiago Bernabeu. Poi vennero Jupp Heynckes, che nel 1998 riportò il Real sul tetto d’Europa dopo ben 32 anni ma, Continua a leggere su: La Repubblica

Maltempo, pioggia e freddo: meteo cambia in Italia da oggi

(Adnkronos) – La primavera va in pausa in Italia, il quadro meteo cambia da oggi con l’arrivo del maltempo tra freddo, pioggia, vento e...

Attacco Iran, Usa: Israele sceglie risposta ma no escalation

(Adnkronos) – Israele deciderà se e come rispondere all’attacco dell’Iran. Gli Stati Uniti, però, non vogliono un’escalation nella regione. E’ il messaggio che Washington...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!