Sab 02 Marzo 2024

Ira femministe in Francia: il nuovo ministro dell'Interno è accusato di stupro

Notizie dal webIra femministe in Francia: il nuovo ministro dell'Interno è accusato di stupro

Gérald Darmanin è stato denunciato da una donna nel 2018. Il 9 giugno scorso la Corte di appello di Parigi ha ordinato la ripresa delle indagini sul suo conto. La…, Il nuovo ministro dell’Interno è Gérald Darmanin, 37 anni, il più giovane a ricoprire una carica così importante. Nel governo precedente Darmanin era ministro dei Conti pubblici, Macron ha voluto premiarlo per la dedizione e la grande capacità di lavoro; ma Darmanin è accusato di violenza sessuale da una donna che lo ha denunciato nel 2018 e, nonostante un primo proscioglimento, il 9 giugno scorso la Corte di appello di Parigi ha ordinato la ripresa delle indagini sul suo conto. I fatti risalgono al 2009, quando Darmanin si occupava degli affari giuridici del partito Ump allora al potere sotto la presidenza Sarkozy. Una donna, Sophie Patterson-Spatz, si è rivolta a lui nella speranza di fare annullare la condanna ricevuta anni prima per ricatti e telefonate moleste all’ex compagno. Secondo la denuncia, Darmanin avrebbe promesso di aiutarla in cambio di favori sessuali. E dopo una serata al celebre club libertino Les Chandelles di Parigi (tra i frequentatori più noti c’era un tempo Dominique Strauss-Kahn) il futuro ministro l’avrebbe violentata in una camera d’albergo. Darmanin si è sempre proclamato innocente. Nella vicenda di Parigi, e anche nell’altro caso che riguarda a Tourcoing, la città del Nord del quale è tornato sindaco vincendo le municipali del 28 giugno. Qui una donna lo ha accusato di averla indotta ad avere relazioni sessuali in cambio di un aiuto per ottenere casa e lavoro nel 2015. Questo procedimento è stato archiviato senza alcun addebito nel 2018. «Le indagini a carico di Darmanin non sono un ostacolo», rispondono fonti dell’Eliseo che sottolineano l’importanza di rispettare la presunzione di innocenza, oltretutto dopo un’assoluzione in primo grado. Ma per le militanti femministe la promozione del ministro appena un mese dopo la ripresa delle indagini per violenza sessuale è uno scandalo. «E ‘allucinante – dice Caroline De Haas del, Continua a leggere su: Corriere.it

Meloni-Biden, l’incontro: crisi umanitaria a Gaza e migranti sul tavolo

(Adnkronos) – L’atmosfera è confidenziale, ‘cara Giorgia’, ‘caro Joe’. La presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha incontrato alla Casa Bianca il presidente americano...

Strage Erba, si torna in aula il 16 aprile. Il pg: “Revisione inammissibile”

(Adnkronos) – Un processo con “suggestioni mediatiche” che nell’ultimo atto perde, a sorpresa, i suoi protagonisti: prima che la pubblica accusa torni a...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!