Ven 19 Aprile 2024

Pasqua, dove buttare la confezione della colomba e dell’uovo di cioccolata

Mondo DPasqua, dove buttare la confezione della colomba e dell’uovo di cioccolata

ROMA – Domenica scarteremo finalmente le nostre uova di cioccolata e mangeremo la tanto agognata colomba. Ma una volta terminata la festa, ci troveremo a dover affrontare il dilemma di cosa fare con la carta decorativa che avvolgeva sia le uova che la colomba. E in un mondo sempre più orientato alla sostenibilità, è importante conoscere le opzioni disponibili per smaltire correttamente questa carta e ridurre il nostro impatto sull’ambiente.

DOVE BUTTARE LA CONFEZIONE DELLA COLOMBA PASQUALE

L’imballaggio della colomba è composto da diversi materiali, che vanno gestiti in modo specifico. Vediamo come farlo nel modo corretto”, spiega la Comieco che ci aiuta a capire dove smaltire nel miglior modo gli avanzi del dolce che abbiamo acquistato.

  • Imballaggio esterno: la confezione esterna della colomba – specialmente quella delle classiche varianti in commercio nei supermercati – in genere è fatta di cartoncino o cartone: come tutti gli imballi per alimenti a base cellulosica (ovviamente senza pezzi di colomba) va gettata nell’apposito bidone della carta. Prima di smaltire la scatola è importante anche rimuovere eventuali parti non cellulosiche come la maniglia, che non è riciclabile e va nell’indifferenziato. L’imballaggio della colomba può essere però anche di materiale non cellulosico. In questo caso le indicazioni da seguire per lo smaltimento dipenderanno dal materiale di cui è composto il packaging. Se in plastica, per esempio, andrà naturalmente avviato a riciclo nella raccolta della plastica.
  • Sacchetto interno in plastica trasparente: l’incarto interno alla scatola che avvolge la colomba, in plastica trasparente, è appunto un involucro di plastica e come tale deve essere destinato nel contenitore per la raccolta della plastica, avendo cura di rimuovere prima eventuali residui di dolce rimasti adesi al sacchetto. Il cordoncino o nastro utilizzato per richiudere il sacchetto andrebbe smaltito nella raccolta dell’indifferenziata, ma può sempre tornare utile in casa, perché allora non conservarlo per riutilizzarlo all’occorrenza?
  • Stampo in carta antiaderente a contatto con la colomba: lo stampo in carta antiaderente che aderisce al perimetro della colomba deve essere smaltito nell’apposito bidone della carta se senza pezzi di colomba come tutti gli imballi per alimenti a base cellulosica. Nel bidone dell’organico se ha residui di cibo ed è certificato compostabile. Nel contenitore dell’indifferenziato se ha residui di cibo e non è compostabile.

DOVE SI BUTTA LA ‘CARTA’ DELL’UOVO DI CIOCCOLATA

L’abbiamo sempre chiamata ‘carta’, ma a ben vedere proprio carta di origine cellulosica non è. La confezione esterna dell’uovo di Pasqua che abbiamo acquistato al supermercato è in plastica e dunque, va riciclata nella raccolta differenziata della plastica. “Non siete sicuri?- scrive Comieco- Provate ad accartocciarlo: se riprende la forma originale è senza dubbio plastica. Spesso l’interno della confezione è argentato: non preoccupatevi, va comunque nella plastica. Diverso il caso delle confezioni in tessuto non tessuto (o semplice tessuto) che spesso racchiudono le uova di Pasqua più raffinate o artigianali. Questo materiale non si può riciclare: se decidete di disfarvene, gettatelo nell’indifferenziata. Altrimenti, conservatelo: potrà tornare utile.

  • Non c’è solo la plastica colorata nella confezione dell’uovo. Quasi sempre, una volta tolto questo strato esterno, per una questione igienica il cioccolato è avvolto in un sottile strato di alluminio. Questo rivestimento va quindi buttato nella raccolta dell’alluminio o dei metalli. C’è poi una sorta di piccolo piedistallo che serve a mantenere in piedi l’uovo: è senza dubbio in plastica semirigida, e va dunque differenziato nella raccolta della plastica.
  • Fiocchi, nastrini e stoffe fanno sempre comodo in casa, ma se volete liberarvene dovrete smaltirli nell’indifferenziata.
  • La sorpresa. Sta a voi decidere cosa farne, ma tenete conto che molto spesso anche la sorpresa è custodita, ancora una volta, in un sacchetto o in una capsula di plastica.
  • Qualcosa in carta e cartone… c’è. Potreste trovare tracce di carta e cartone nei foglietti delle istruzioni della sorpresa. Spesso anche la confezione esterna viene chiusa al collo con un cartoncino che riporta la marca e la lista degli ingredienti. Ecco: queste due ultime componenti potete finalmente gestirle nella raccolta differenziata di carta e cartone”.

L’articolo Pasqua, dove buttare la confezione della colomba e dell’uovo di cioccolata proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Milano, violenze su bimbe di una scuola materna: maestro arrestato

(Adnkronos) – Un maestro è stato arrestato dalla polizia locale, su richiesta della procura di Milano, con l’accusa di violenza sessuale aggravata su...

Biennale Arte, Fürstenberg Fassio: “Banca Ifis nell’arte grazie a scultura contemporanea”

(Adnkronos) – “Ifis è entrata nel mondo dell’arte con la scultura contemporanea, in particolare con la nostra collezione Parco Internazionale di Scultura, che...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!