Sab 13 Luglio 2024

Portato in infermeria il pakistano malato e rinchiuso per sbaglio con migranti in quarantena

Notizie dal webPortato in infermeria il pakistano malato e rinchiuso per sbaglio con migranti in quarantena

La disavventura di un giovane, residente ad Amantea, finito al Cara con un gruppo di naufraghi. Minacce all’associazione che ha denunciato il caso, “Adesso va meglio, sto meglio”. La linea va e viene, l’audio è disturbato, il messaggio che arriva dal Cara di Crotone però è chiaro. C’è uno spiraglio di luce nella kafkiana disavventura di Abbas Mian Nadeem, il ragazzo pakistano, regolarmente residente ad Amantea e gravemente malato, finito per motivi ancora da chiarire al Cara. Dal capannone in cui è costretto a vivere da cinque giorni insieme ad 11 migranti in quarantena perché potrebbe un rischio Covid19 dopo aver viaggiato con 20 positivi, è stato trasferito nell’infermeria del centro, dove dovrà probabilmente fermarsi per circa due settimane. “Su indicazione del personale medico per adesso abbiamo adottato questa soluzione – fanno sapere dalla prefettura di Crotone – per il futuro, attendiamo indicazioni dal ministero. Ma al termine della quarantena è molto probabile che venga inviato nuovamente ad Amantea ”. Dove Abbas vive da anni, ospite di una struttura di accoglienza e con permesso di soggiorno “casi speciali”. E da dove è stato improvvisamente portato via senza alcun preavviso. Quando le proteste hanno reso necessario il trasferimento di un gruppo di migranti sopravvissuti ad uno sbarco ed inizialmente ospitati ad Amantea, Abbas, che con quei naufraghi giura di non aver mai avuto alcun contatto prima di essere aggregato al gruppo, è stato costretto a seguirli. Un rischio enorme per lui, sieropositivo e affetto da epatite B e C, dunque, un rischio vita in caso di contagio. Ma nessuno – ha raccontato a Repubblica – ha inteso ascoltare le sue ragioni. E si è ritrovato al Cara, senza sapere il perché, senza nulla con sé. Neanche i farmaci antiretrovirali con cui è in terapia continuativa. Un incubo che adesso sembra avviarsi alla conclusione. In mattinata è stato trasferito in una stanza sanificata e isolata. Dopo essere stato in contatto con un gruppo di potenziali, Continua a leggere su: La Repubblica

Novara, auto travolge bici: morta 40enne

(Adnkronos) - Una donna, di circa 40 anni, è stata travolta da un'auto mentre era in sella alla sua bici a Cameri, in...

Alex Marangon, al funerale tanti amici vestiti con i colori del mondo: “Come avrebbe voluto lui”

(Adnkronos) - Chiesa gremita, tanti amici e tanti 'colori'. E' stato così oggi il funerale di Alex Marangon, il 25enne barman morto, dopo...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!