Sab 13 Luglio 2024

Sabatini: “Osimhen? Lo volevo anche io. Milik? Non si libera facilmente”

UncategorizedSabatini: "Osimhen? Lo volevo anche io. Milik? Non si libera facilmente"

Il dirigente sportivo: “Se il Napoli ha chiuso per il nigeriano vanno fatti gli auguri, perché è veramente forte”, NAPOLI – Il dirigente sportivo del Bologna, Walter Sabatini, è intervenuto ai microfoni Radio Kiss Kiss Napoli toccando numerosi argomenti di calciomercato: “Osimhen è fortissimo, andate a prenderlo. L’anno scorso ero sulle sue tracce e volevo portarlo a Bologna ma non c’era la disponibilità economica. Era troppo onerosa la trattativa. Se il Napoli ha chiuso vi faccio gli auguri, perché è veramente forte “. Altre operazioni” Milik? Non è un giocatore del quale ti liberi facilmente. Partita con il Parma? Siamo molto rammaricati. Sinisa in particolare è addolorato. Non si butta una partita così. Non fa niente, ormai è successo. Non c’è tempo per rimuginare, domano giochiamo di nuovo. Orsolini? Il massimo della maturità deve ancora raggiungerlo, ha solo 23 anni. È un progetto in divenire. Lozano? Penso abbia la possibilità per esplodere. È un giocatore con qualità eccellenti, con una velocità incredibile. Io mi fido molto dei sud americani. È solo questione di tempo, sta già dando dei segnali. Barrow? È una bellezza vederlo in movimento. Ha un’armonia nel muoversi. Pastore? Ha avuto gli ultimi anni fatti di infortuni e pause. Il calcio ha perso un protagonista importantissimo. Sono rammaricato per lui e per la sua famiglia. Io mi emoziono quando lo vedo giocare. Accordi con il Napoli? Luperto? No, anche se è un buon giocatore, non siamo interessati a lui. Siamo ancora in una fase di studio ”. Calciomercato napoli osimhen, Continua a leggere su: Tuttosport.com

Missili Usa in Germania, Cremlino: “Risponderemo, capitali europee potenziali bersagli”

(Adnkronos) - La Russia ha le capacità sufficienti per rispondere ai missili a lungo raggio che gli Stati Uniti intendono dispiegare in Germania...

‘Israele Stato psicopatico’, ecco il saggio postato da ospite convegno Boldrini & Co

(Adnkronos) - "Ciò di cui abbiamo bisogno è riconoscere Israele come uno psicopatico collettivo, e studiare l'origine di questo carattere nazionale unico. È...

Segui Corriere Flegreo su Google News

Questo sito contribuisce alla audience di "Magazine". Testata giornalistica iscritta al Registro Stampa del Tribunale di Napoli al nr. 32 del 26.04-2005. Alcuni testi citati o immagini inserite sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore vogliate comunicarlo via e-mail all'indirizzo segnalazioni@corriereflegreo.it per provvedere alla conseguente rimozione o modificazione.

error: Il contenuto è protetto!!